Si. Sfatiamo la diceria che solo le grandi aziende possono accedere al cloud e trarne beneficio.

Sono infatti proprio le piccole e medie imprese che possono usufruire maggiormente dall’adozione di soluzioni cloud. Vediamo un po’ come.

Produttività

Diverse ricerche hanno dimostrato che le PMI che hanno adottato soluzioni cloud hanno visto incrementare la loro redditività rispetto a quelle che hanno mantenuto un’infrastruttura tradizionale. Questo perché il cloud apre nuovi scenari direttamente connessi alla produttività e quindi ad un incremento del business aziendale. Si pensi alla possibilità di accedere ai dati ovunque, di condividere documenti e file di grosse dimensioni con fornitori e clienti e di lavorarci sopra insieme, contemporaneamente. Il cloud azzera le distanze e aumenta la collaborazione.

Sicurezza

Spesso è il timore maggiore che turba gli imprenditori quando devono valutare l’adozione di soluzioni cloud. In realtà si tratta di timori che hanno radici poco profonde. Nel caso di infrastrutture di piccole e medie imprese, infatti, è probabile che siano queste ad essere più obsolete, e quindi potenzialmente a rischio attacco. I cloud provider hanno tutto l’interesse ad avere infrastrutture e soluzioni sempre aggiornate perché non possono permettersi intoppi e devono rispondere a standard contrattuali elevati.

Pluralità di soluzioni

Cloud non sempre, e non solo, significa portare sulla nuvola tutta l’infrastruttura IT. Per un corretto approccio al cloud è necessario procedere ad una valutazione su due fronti: da una parte pensare in un’ottica di processi aziendali, dall’altra scomporre l’infrastruttura a “pezzi” e procedere poi ad un’analisi. Il cloud, infatti, spazia dall’Infrastructure as a Service (hardware sul cloud) al Platform as a Service (un’intera piattaforma con servizi e programmi) dal Data as a Service (dati disponibili ovunque) al Software as a Service (programmi accessibili da remoto, spesso dal web). E’ quindi possibile procedere a passi, portando su cloud solo quello che è necessario per migliorare l’attività.

Aggiornamenti e innovazione

Mantenere un’infrastruttura aggiornata richiede tempo, conoscenza delle soluzioni disponibili sul mercato, studio, e adozione delle stesse. Senza contare l’obsolescenza alla quale, sempre più velocemente, la tecnologia è vittima. Nessun problema nel caso di soluzioni cloud: è il fornitore dei servizi che se ne preoccupa. All’azienda basta scegliere la soluzione più adatta. E se le esigenze cambiano, cambiarla e passare ad altro. Secondo Silvia Candiani, direttore marketing di Microsoft “Molti imprenditori sono competentissimi su tutto quello che riguarda direttamente i loro processi produttivi. Sono tecnologici per ciò che riguarda i loro settore specifico ma non in termini più ampi. Spesso fanno fatica ad immaginare quanto la tecnologia potrebbe permettere loro di fare ancora meglio (ad es. amministrazione, logistica, assistenza)”. È ora di smettere di pensare al cloud, e in senso più ampio all’IT, come qualcosa di meramente tecnico e pensare, invece, ad una soluzione a supporto della produttività aziendale.

Please follow and like us: