Il 14 luglio 2015 termina il supporto per Windows Server 2003 e 2003 R2. Non saranno quindi più disponibili né aggiornamenti né patch, con il rischio di compromettere i datacenter basati su queste versioni.

Quali passi fare?

  1. Valutare le istanze di Windows Server 2003, i ruoli server e le applicazioni
  2. Esaminare attentamente tutti gli aspetti connessi al cambio di Sistema operative e individuare le criticità
  3. Definire le destinazioni delle migrazioni
  4. Effettuare la migrazione

Windows Server 2012

Il passaggio al nuovo Sistema operative Windows Server 2012 può rappresentare l’occasione per ottimizzare l’infrastruttura IT, applicando quegli accorgimenti e quei miglioramenti in passato rimandati.  Windows Server 2012 R2 offre numerose funzionalità:

  • Virtualizzazione server : per risparmiare costi e ottimizzare investimenti hw consolidando i server come macchine virtuali in un singolo host fisico
  • Archiviazione per creare soluzioni scalabili, disponibili e performanti
  • Rete per gestire l’intera rete con un unico server e avere l’affidabilità e scalabilità di più server a un costo inferiore
  • Gestione e automazione server per integrare le attività di routine e migliorare la distribuzione assicurando sempre la configurazione corretta
  • Migliaia di applicazioni create e distribuite dalla community
  • Accesso e protezione dati per gestire in modo sicuro l’accesso di ogni singolo utente
  • Virtual desktop infrastructure per distribuire risorse virtuali attraverso desktop in pool, desktop personali e sessioni desk- top remoto

La migrazione ad un nuovo sistema operativo è una fase delicata.

I nostri consulenti  hanno esperienza con infrastrutture di tutti i tipi, così come Windows Server 2012, e sapranno supportarti al meglio nelle decisioni sa prendere. Inoltre se hai un Enterprise Agreement potrai usufruire dei voucher messi a disposizione da Microsoft.

Contattaci per maggiori informazioni.